E banner esposizione Padre Maestro Lucera Multitud Lucera
Motori       Pubblicata il
VIDEO


MOTOR SHOW, LA FESTA E' ANCORA QUI


Descrizione

MOTOR SHOW, LA FESTA E' ANCORA QUI
E' qui la festa? Si cantava qualche tempo fa e parlando del Motor Show di Bologna, edizione 2017, sembra che la festa sia ancora fra i padiglioni della Fiera. In fondo la ricetta è quella tradizionale, auto da vedere, toccare, provare e stavolta anche da comprare, come accade in altri saloni (vedi Bruxelles). Sarà la formula vincente? Difficile dirlo. La vetrina espositiva di solito permette, in un colpo solo, di far vedere in uno spazio ridotto tutto (o quasi) quello che offre il mercato. Il cliente tipo,però, è diverso rispetto al passato.Oggi quando entra in concessionaria sa tutto del modello, della concorrenza e delle opportunità di acquisto, spesso ne sa più dello stesso venditore, diventato solo anello di congiunzione fra il contratto da firmare e la consegna del veicolo. Al di là di questo, il Motor Show ha ancora quegli elementi di congiunzione fra le generazioni. Quella "anziana" in ricordo dei vecchi tempi e quella "giovane" alla scoperta di un mondo, quello dei motori, che dovranno affrontare a breve o stanno affrontando ora. E quindi, fra tradizione, come esposizione statica di vetture, prove sui pistini adiacenti da parte di Case che colgono l'occasione per far testare con mano i loro prodotti, ragazze che non mancano mai e che mettono d'accordo padri e figli e poi lo sport, nella solita Area 48, diventata più famosa dell'Area 51 degli UFO made in USA dove gare spettacolari, esibizioni e altro ancora, consentono di interrompere le passeggiate fra i padiglioni. Pochi quest'anno, a dire il vero, ma va così. Con un salone di Torino all'aperto, il Parco del Valentino, quello di Padova e Autoclassica a Milano, ricavare altro spazio da noi è difficile. Però intanto ci hanno provato, sono ancora lì seppure l'ultimo decennio sia stato di vacche magrissime, vedremo come evolve. Intanto, seppure ridotta, la festa è ancora qui.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic