E banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
Freelance       Pubblicata il
VIDEO


CONFCOOPERATIVE FOGGIA POSITIVO 2017


Descrizione

CONFCOOPERATIVE FOGGIA POSITIVO 2017

Numerose sono state le iniziative che Confcooperative Foggia ha portato avanti nel 2017. Gli obiettivi più importanti raggiunti sono:

• Durum Days , l’evento internazionale che ha visto confrontarsi presso l’Auditorium della CCIAA di Foggia le figure maggiormente rappresentative del Mercato Nazionale e Internazionale del settore frumentiero.
Un Durum Days che ha confermato l’importanza dell’idea di Confcooperative Foggia nel far incontrare nella “patria” del grano, Imprese, Istituzioni e studiosi dell’alto prodotto del tavoliere, per mettere a fuoco una strategia vincente per l’economia e l’occupazione del territorio. Si conferma, infatti, anche per il 2018, la terza edizione del Durum Days, avvalorata, fra l’altro, dalla fresca sottoscrizione di un protocollo di intesa tra le organizzazioni della filiera grano duro – pasta. Risultato d’eccellenza raggiunto dal sistema cooperativistico grazie alla spinta portata avanti dal Presidente di Alleanza delle Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare Giorgio Mercuri.

• Altro Traguardo di rilievo raggiunto da Confcooperative Foggia è stato quello del Terzo Forum delle Foreste ,tenutosi a Foggia nell’ambito della Fiera Internazionale dell’Agricoltura e che ha visto la presenza di studiosi del settore ambientale, dirigenti regionali, dirigenti del Ministero dell’Ambiente e il ricercatore del CNR Mario Tozzi. Il noto geologo ha portato la propria testimonianza, e ha esaltato l’opportunità data da Confcooperative Foggia nel dare ordine e riorganizzazione al settore Ambientale e Forestale del meridione d’Italia.
• Così come rimane un traguardo importante quello di aver confermato nell’ambito associativo regionale, la maggior adesione da parte della cooperazione al femminile a Confcooperative Foggia. Tant’è che anche per il 2017 è stato realizzato il Premio Confcooperative Donna, che quest’anno, in rappresentanza di tutta la cooperazione femminile ha voluto premiare il Direttore Generale di Confcooperative Nazionale, Dott.ssa Fabiola di Loreto, al margine di una manifestazione di successo, che ha visto presentare un progetto-studio sulle cooperative rappresentate da donne di tutta la provincia di Foggia.
• Essenziale anche l’impegno di Confcooperative nell’ambito della Camera di Commercio di Foggia in qualità di Cabina di Regia per i GAL (Gruppi di Azione Locale), che comprendono la filiera completa della più importante industria territoriale e che include il settore Agroalimentare, il turismo e l’agricoltura sociale.
• Forte Impulso, Confcooperative lo ha dato anche ai Consorzi che insistono nell’ambito Sociale e Sociosanitario. Fra questi, importante l’obiettivo raggiunto in una collaborazione fattiva con la Asl di Foggia per la gestione manutentiva degli Ausili Tecnici. L’intesa è stata raggiunta tra una cooperativa che si occupa del recupero del disagio detentivo delle Carceri ed un ramo specifico della ASL Foggia.
• Anche per il 2017 si registra l’adesione a Confcooperative Foggia di tutte le OP del settore Agroalimentare e dei principali consorzi dei settori Sociale e Socio Sanitario
• Apertosi positivamente ad inizio anno il tavolo di confronto sui vari temi dello sviluppo territoriale, prosegue con concretezza il confronto con l’Amministrazione Comunale di Foggia.
• Non ultimo e basilare la lotta da parte di Confcooperative Foggia alla Falsa Cooperazione ed al Caporalato, problemi del ns territorio che Confcooperative è riuscita a portare all’attenzione dei principali tavoli nazionali.
• Ha partecipato ai tavoli previsti del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali sull’Osservazione Permanente previsto dal Protocollo sulla Cooperazione e sull’emersione dal lavoro irregolare. A tal proposito, Confcooperative Foggia, attraverso i nostri rappresentanti, ha partecipato ai tavoli di lavoro regionali e nazionali per la riforma del Terzo settore e il regolamento dell’impresa sociale. E sarà operativa a livello provinciale con informazione e consulenza alle cooperative aderenti.
• Ha incrementato la propria base associativa, registrando l’adesione di 20 nuove cooperative ed ha registrato che 15 cooperative sono in stand by di attività.
• Anche nel 2017 si è registrato un forte ritardo nei pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione – dai comuni e dalle Regioni, circostanza che ha soffocato nonché, provocato la cancellazione di numerose imprese, operanti prevalentemente nel terzo settore, nonché la scarsa attenzione alla digitalizzazione del rapporto tra impresa e ente pubblico, che porta ad una inutilizzazione della 4.0 che dovrebbe snellire e facilitare lo sviluppo aziendale.
• Ha avviato, inoltre, il progetto di Servizio Civile PERCORSI ALTERNATIVI II– Sportello Informa(FOGGIA) Cittadini che impegna quattro volontari nello sportello riservato a stranieri, migranti e richiedenti asilo o protezione internazionale presenti sul territorio di Foggia, in ricerca di un lavoro e di una casa, di bisogni primari da soddisfare – Soggetti over 45, disoccupati e analfabeti informatici.
• Non ultimo, ed altrettanto importante ed innovativo per il nostro sistema associativo, aver risposto all’appello della Camera di Commercio per quel che concerne l’Alternanza Scuola- Lavoro. Conf – Foggia ha messo a disposizione alcune cooperative per avviare una sana e proficua collaborazione con il mondo della scuola e dunque con gli studenti, futura classe dirigente del nostro territorio.
• CONCLUSIONI
• Un 2017, dunque, da cui emerge la forte volontà da parte di Confcooperative Foggia, di strutturarsi sempre più in un Associazione di Categoria volta ad una stretta collaborazione con le imprese aderenti, le quali non svolgono un mero ruolo di approvvigionamento ai servizi, ma anzi, coadiuvano l’Organizzazione stessa nell’ampliarla e renderla sempre più attiva e concreta sul territorio. Possiamo senz’altro affermare, dunque, che si è trattato di un anno a due velocità, dove Confcooperative Foggia, pur realizzando i propri obiettivi e dando sostanza alla struttura organizzativa, ha già gettato un ponte per il 2018, alzando ancora di più “l’asticella”, per raggiungere traguardi ancora più importanti.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic