E banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
News       Pubblicata il
NEWS


Un imperdonabile passo indietro


Un imperdonabile passo indietro

Un imperdonabile passo indietro

Affossata la legge d’iniziativa popolare 50&50 il 26 febbraio 2015 si disse che non sarebbero stati ricandidati coloro che avevano bocciato la legge che avrebbe garantito la parità di genere in consiglio regionale. Così non è stato!
Poi l’impegno da parte dell’allora candidato alla regione Puglia Michele Emiliano in un incontro pubblico con le istituzioni e le associazioni femminili a varare questa legge tra i primi atti della nuova legislatura. Così non è stato!
Poi la “pezza” delle capoliste di genere. Rispetto per le donne che ci hanno creduto!
Oggi fuori una donna dalla giunta pugliese e dentro un “nipote”! Nell’ottica della migliore politica di democrazia partecipata. Non è una preoccupazione di genere. È la certezza che la nostra regione è guidata da una visione monoculare che ritiene assolutamente irrilevante il valore politico di una robusta presenza delle donne al governo della Puglia. Invitate a lasciare con riconoscimenti dal sapore feudale e lontano dal rispetto democratico.
Non ha molto valore una politica fatta di crociate all’ultimo sangue per principi legati ai sacrosanti diritti della gente del nostro territorio se poi si cade nell’applicazione di ricette vecchie e maliziose. Un imperdonabile passo indietro! Presidente Emiliano mi smentisca! Il primo atto del 2018 potrebbe essere questo. In consiglio la legge elettorale e in giunta un rimpasto democratico di genere. Ora o mai più. D’altro canto è lei il politico più scioccante dei nostri giorni! O sbaglio?
ROSA CICOLELLA
GIÀ PRESIDENTE CPO REGIONE PUGLIA

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic