E banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
News       Pubblicata il
NEWS


Puglia Popolare 'Guardare oltre per una nuova proposta politica per il territorio'


Puglia Popolare 'Guardare oltre per una nuova proposta politica per il territorio'

Sabato 5 maggio 2018 si e riunito il Coordinamento Provinciale di Puglia Popolare per un primo esame politico delle dinamiche territoriali, con particolare attenzione alle maggiori realtà comunali, prossime al rinnovo delle proprie assemblee elettive. Al termine di un intenso dibattito è stato approvato il documento politico, che si allega.
Il Coordinamento ha ricevuto, altresì, pieno mandato per dar corso anche alle procedure di adesione con diversi movimenti associativi, al fine di condividere un percorso politico-programmatico da sottoporre alle comunità della capitanata. Nei prossimi giorni saranno insediati il Coordinamento Provinciale e la Segreteria Politica.
Rino de Martino
Coordinatore Provinciale.

PUGLIA POPOLARE
GUARDARE OLTRE PER UNA NUOVA PROPOSTA POLITICA AL TERRITORIO

Il grande cambiamento in atto nella società, con le nuove istanze di partecipazione e di rinnovamento di strati sempre più vasti del tessuto collettivo toccano molto da vicino il Mezzogiorno d'Italia, la Puglia e la Capitanata. Per interpretare queste nuove esigenze, per modernizzare la proposta politica da offrire al Territorio è nata Puglia Popolare che, nell'idea del suo fondatore, Massimo Cassano, vuol essere un luogo aperto di discussione sui temi del Sud del Paese e della Puglia in particolare, una sorta di avamposto sociale per capire, osservare ed analizzare le mutazioni sociali in corso e cercare di intercettare i reali bisogni delle comunità, recependo i più genuini fermenti della globalizzazione e dei nuovi media. Non un partito dunque, ma un soggetto snello, leggero, aperto, impegnato in chiave critica a pensare la politica in termini di servizio, in ragione di valori irrinunciabili quali i principi costituzionali e gli ideali cristiani di un Paese democratico, laico ed interclassista.
Puglia Popolare guarda alla cittadinanza attiva come un punto di partenza nodale per rilanciare l'impegno nella politica, attraverso le esperienze civiche del mondo associativo laico e cattolico, al fine di riproporre nuovamente la persona al centro di ogni azione, di ogni conquista sociale.
Puglia Popolare, giudica l'attuale azione del governo regionale di scarsa incidenza sui grandi temi che condizionano e frenano lo sviluppo dei territori. Ma anche le attuali risposte offerte alla collettività della Capitanata dall'Amministrazione Provinciale di Foggia, pur nella retrocessa condizione di ente di secondo livello, non sembrano aver interrotto il gap negativo che si registra ormai da anni sul piano sociale ed economico, come descrivono i report delle più significative analisi specializzate. Nelle città di Foggia, San Severo e Lucera, continuano a sussistere criticità molto preoccupanti che richiederebbero interventi seri ed immediati, frutto di volontà condivise e non certo riscontrabili nel permanente clima di litigiosità interni alle rispettive maggioranze, nate più sul mero calcolo numerico e non politico, dunque di breve respiro.
E’ innegabile che una o più maggioranze posticce non potranno mai sostituirsi a maggioranze politiche, motivo per il quale da Puglia Popolare viene l'invito agli attuali Sindaci e ai diversi partner che si riconoscono in quei percorsi politici a saper guardare Oltre, ad aprirsi cioè al dialogo dei nuovi fermenti che agitano il mondo associativo, i movimenti di base, il civismo organizzato, fattori determinanti per rigenerare la politica attraverso un reale rinnovamento di programmi e di metodo.
Quel che più servirebbe è l’apertura di un confronto anche serrato sugli innumerevoli temi che caratterizzano le difficoltà di un territorio che sembra volersi candidare alla marginalità, perché la Capitanata avverte il peso della crisi più di altre realtà, soprattutto sul piano occupazionale, senza riuscire per altro a connettersi con le pressanti istanze delle sue comunità locali.
Puglia Popolare non farà comunque mancare il proprio contributo e il sostegno dei gruppi organizzati federati, partendo dal presupposto che solo indirizzando l’azione politica Oltre l’attuale l'orizzonte, al di fuori cioè di vecchi stereotipi, sarà possibile comporre una nuova proposta moderata, attuale, competitiva e realista.
Il presente documento è stato approvato dal Coordinamento Provinciale di Puglia Popolare riunitosi nella seduta di sabato 5 maggio 2018.

Rino de Martino
Coordinatore Provinciale
Puglia Popolare

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic