banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
Sanità       Pubblicata il
VIDEO


Lavoratore 118 si incatena davanti alla sede dell'Asl Foggia


Descrizione

Lavoratore 118 si incatena davanti alla sede dell'Asl Foggia

Leonardo Grassano autista dipendente al servizio dell'Asl Foggia per tramite di una associazione incaricata a svolgere servizio di 118 alle Tremiti, da un anno è senza lavoro e ha deciso di incatenarsi davanti alla sede dell'Asl e non intende muoversi fino a che qualcuno non dia una risposta.
Grassano asserisce, carte alla mano che “Dal 2005, quando è stata aperta la postazione dove operavo, fino al 2011, lavoravo con la cooperativa San Michele al servizio della Asl. Dopo è subentrata la cooperativa Misericordia e dal 2011 al giugno 2017 ho continuato a lavorare per il tramite di tale cooperativa”. “Successivamente la Misericordia ha passato l’appalto all’Avas San Pio consegnando anche un elenco dei lavoratori aventi priorità. Io, che ero il più anziano di tutti, sono stato fatto fuori ed è stata assunta la moglie del governatore della Misericordia di Lucera”.
A prendere a cuore la situazione il sindacato Usppi di Foggia che ha segnalato anche le irregolari posizioni in cui versano le associazioni, che, come si evidenzia dal bollettino ufficiale della Regione Puglia risultano, addirittura cancellate dall’elenco regionale delle associazioni ed altre sono in attesa di essere reiscritte. A quando si apprende, sembrerebbe che nonostante questo le stesse associazioni opererebbero e gestirebbero impropriamente postazioni del 118 nella provincia di Foggia dove non è presente la società in house della Asl Fg ‘Sanità service’.
Fatto sta che dobbiamo segnalare incongruenze lavorative e soprattutto la perdita di posti di lavoro e famiglie sul lastrico.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic