Conad Lucera banner esposizione Schiavone pneumatici Lucera




Politica       Pubblicata il
NEWS


La Lega ha scelto Nuccio Altieri quale candidato alla Presidenza della Regione Puglia




La Lega ha scelto Nuccio Altieri quale candidato alla Presidenza della Regione Puglia

Nuccio Altieri sarà il candidato alla Presidenza della Regione Puglia

"La Lega Puglia per Salvini Premier ha un progetto politico di rinnovamento e concretezza, per offrire alla Puglia una visione di sviluppo economico e sociale fondato su una deregolamentazione reale, sostegni economici reali al sistema produttivo per incentivare l’occupazione e una sanità efficiente, moderna e capillare sul territorio. Il centrodestra è maggioranza nell’elettorato Pugliese e come primo partito della coalizione, sentiamo la responsabilità di offrire idee e interpreti di questa nuova pagina politica. L’esecutivo regionale della Lega Puglia in maniera compatta, durante una riunione svoltasi alla presenza del vicesegretario federale Andrea Crippa, ha individuato in Nuccio Altieri il miglior candidato per interpretare questo nuovo progetto, sia per le sue esperienze di amministratore locale prima, come consigliere e poi Vice Presidente Provincia di Bari, ma anche per le competenze nazionali maturate come parlamentare e oggi manager di una importante società partecipata di Stato di prima fascia. Il modello amministrativo della Lega può essere per la Puglia la locomotiva di un nuovo sviluppo per la nostra regione e per questo, offriamo alla coalizione - con spirito costruttivo - la nostra proposta per cambiare, vincere e governare una nuova Puglia, con un centrodestra unito e la cui unità oggi deve essere un valore imprescindibile".
Tanto dichiara il Segretario regionale della Lega Puglia per Salvini Premier, on. Luigi D’Eramo.


Trifone Altieri detto Nuccio
Breve biografia
Nasce il 27 settembre 1975 a Conversano in provincia di Bari. Si laurea in Scienze politiche alla Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli con una tesi sulla Turchia. È socio della società cooperativa “Fungo Puglia” di Rutigliano, che produce e commercializza fungi coltivati.
Attività politica
Dal 2000 al 2006 è stato capo ufficio stampa del sottosegretario alla Difesa.
Esponente di Forza Italia, dal 2004 al 2009 è stato Consigliere provinciale a Bari, mentre dal 2009 al 2014 ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente provinciale.
Alle elezioni politiche del 2013 è candidato alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Puglia, nelle liste del Popolo della Libertà, risultando tuttavia il secondo dei non eletti.
Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia
Elezione a deputato
Il 26 settembre 2014, in seguito alle dimissioni di Antonio Leone (eletto componente del CSM), diviene deputato della XVII legislatura.
Il 30 maggio 2015, in disaccordo con le scelte politiche di Silvio Berlusconi, abbandona Forza Italia per aderire a Conservatori e Riformisti di Raffaele Fitto.
Il 19 novembre 2015, assieme agli altri deputati di CoR passa al gruppo misto, aderendo alla componente "Conservatori e Riformisti".
L'8 novembre 2017 abbandona Direzione Italia e aderisce a Noi con Salvini, movimento politico della Lega Nord presente nel mezzogiorno d'Italia.
Alle elezioni politiche del 2018 è ricandidato alla Camera dei Deputati, nel collegio uninominale di Monopoli sostenuto dalla coalizione di centro-destra (in quota Lega) ma non viene eletto.
Presidenza dell'Invimit
Nel dicembre 2018, durante il governo Conte I, per decisione di Matteo Salvini, Giovanni Tria e Giancarlo Giorgetti viene nominato presidente dell'Invimit, la SGR del Ministero dell'Economia e delle Finanze che si occupa di valorizzare e dismettere il patrimonio immobiliare dello Stato.


Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic
APRI »