banner esposizione Tg Politica




Ambiente meta tag title prova prova 1 titolo video youtube ciro       Pubblicata il
NEWS


Consiglio Comunale di Lucera: maggioranza scivola sulle modalità di video-ripresa del Consiglio e non solo

meta tag title prova prova 1 titolo video youtube ciro


Consiglio Comunale di Lucera: maggioranza scivola sulle modalità di video-ripresa del Consiglio e non solo

Spettacolo non proprio edificante al Consiglio Comunale di Lucera di lunedì 29 settembre. Sarà stata la location del Teatro ‘Garibaldi’, individuata per le incerte condizioni meteo, ma sta di fatto che il massimo consesso civico ha dato la stura ad un trito batti e ribatti. Toni di voce quantomeno eccessivi per il luogo e la ricorrenza, polemiche sulle polemiche, livori da campagna elettorale mai sopiti. Ancora una volta si è ridotta al minimo la partecipazione della gente. I pochi presenti erano chiaramente suddivisi tra supporters dell’una e dell’altra parte politica. Rarissima è stata la spontanea presenza dei cittadini comuni. Avvistati un paio di turisti in libera uscita tra le architetture di Angelo Messeni. E non stiamo a soffermarci sull’episodio di violenza, registrato poco prima delle ore 19 del 29 settembre, culminante nel contatto fisico tra una persona del pubblico e un agente della Polizia Municipale. Alla fine tutti e dodici gli argomenti, posti all’ordine del giorno, sono stati discussi ed approvati.

INTERROGAZIONI: DUE ORE PER PARLARSI ADDOSSO

Il sipario sul Consiglio è calato intorno alla mezzanotte e mezza. Durante la fase delle interrogazioni, Leonardo Del Gaudio, capogruppo del PD ha chiesto di porre maggiori attenzioni in termini di sicurezza sugli accessi alle scuole cittadine. Ad iniziare dalla Scuola Media ‘Dante Alighieri’ distante appena un centinaio di metri dall’Ospedale ‘Lastaria’. Il Sindaco Antonio Tutolo ha fatto sapere di aver avviato contatti con il mondo dell’associazionismo per riproporre l’esperienza dei ‘nonni vigili’. Pasquale Dotoli (Forza Italia) ha incalzato il governo cittadino sul ricorso che due società avrebbero intentato contro l’adozione del Piano Urbanistico Generale risalente al 15 maggio scorso. L’ex Primo Cittadino ha chiesto lumi, rivolgendosi all’Assessore al Bilancio, Fabrizio Abate, circa le somme che sarebbero ritenute inesigibili, o poco esigibili, come quelle provenienti da accertamenti tributari. Sia Tutolo, sia Abate hanno evidenziato l’assenza di un soggetto deputato alla riscossione per conto del Comune, che mancherebbe da un anno a questa parte. Sul tema il capogruppo forzista, Fabio Valerio, ha ricordato come l’80% delle persone, raggiunte da accertamenti sulla fiscalità locale, vi abbiano aderito senza ricorsi alla Commissione Tributaria Provinciale. Per quanto attiene alla stipula dei contratti in zona ‘167’, il dottor Giuseppe Fernando de Scisciolo, quale neo Segretario Generale, ha informato che l’Ufficio Contratti e l’Ufficio Tecnico del Municipio lavoreranno in sinergia sul punto. Lo ha fatto dopo la richiesta di delucidazioni venuta da Dotoli. Quest’ultimo ha ingaggiato, insieme a Giuseppe Bizzarri, una battaglia verbale con il Sindaco Tutolo sull’utilità e l’efficacia dell’ordinanza sindacale numero 51 del 9 settembre 2014 ed avente per oggetto: ‘Interventi di riparazione con miglioramento ed adeguamento sismico dell’edificio privato ex Orfanotrofio di Sant’Anna’ e con riferimento all’applicazione dell’articolo 25 del Regolamento Edilizio Comunale. Ne è nato un dibattito infuocato fino alla sospensione dei lavori, chiesta ed ottenuta dal consigliere Giuseppe Pitta (Lista Tutolo). Al rientro sul proscenio del Teatro ‘Garibaldi’, un altro esponente dell’Amministrazione Civica, Vincenzo Checchia (Lista Tutolo), ha voluto lumi sul fenomeno del randagismo canino. Gli ha replicato l’Assessore delegato, Angelo Miano (Agricoltori per Lucera). Questi ha reso noto che sono in corso i lavori di allargamento degli spazi, riservati ai quattro zampe, all’interno del Canile municipale dopo gli opportuni interventi nella struttura.

REGOLAMENTI COMUNALI, CROCE E DELIZIA IN AVVIO DI CONSILIATURA

Esaurito il ‘ping pong’ tra quesiti e risposte, domande e propositi di chiarimento, si è passati all’approvazione del Regolamento relativo alla Tassa sui Rifiuti (TARI) nell’ambito dell’Imposta Comunale Unica (IUC). Sì anche al piano finanziario 2014 per la gestione dei rifiuti e alle tariffe relative alla tassa rifiuti (TARI) per l’anno 2014, illustrato dall’Assessore al ramo Francesco Di Battista (Lucera 2.0)
Rinviata, invece, la discussione sulle modificazioni al regolamento COSAP in attesa dei necessari pareri tecnici. Via libera alle parziali modifiche al Regolamento per l’accesso dei visitatori ai monumenti, al Museo Civico ed alle mostre temporanee ed anche al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari Permanenti dopo l’intervento dell’Assessore delegato Federica Triggiani.

LE VIDEO-RIPRESE DEL CONSIGLIO E IL REGOLAMENTO CHE FA DISCUTERE

Evidente imbarazzo, sui volti dei consiglieri di maggioranza, una volta che Giuseppe Bizzarri (Lucera Progetto Comune) ha svelato che, il Regolamento per la ripresa e la trasmissione audiovisiva del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari, avanzato dalla maggioranza, sarebbe stato copiato da quello già ratificato nella cittadina siciliana di Lentini. Alla richiesta di Bizzarri, a cui si sono sommate quelle di Fabio Valerio e Pasquale Dotoli, di ritirare l’accapo, facendolo vagliare alle stesse Commissioni, il Sindaco Antonio Tutolo è stato inamovibile, rifiutandosi di accettarlo. Alla fine il regolamento è stato emendato nei punti più controversi: orari di preventivo accesso alla sede di svolgimento dei lavori consiliari, numero di soggetti autorizzati alle riprese, necessità di ripresentare domanda di accredito per le testate giornalistiche e via seguitando. In definitiva, alla conta dei voti, in 13 hanno detto sì, 9 sono state le indicazioni contrarie, oltre all’astensione del consigliere di maggioranza Vincenzo Leccese (Lucera 2.0). Un gesto, apprezzato dalle minoranze che, in qualche modo, lascia immaginare non vi sia stato pieno accordo sul tema. Con ogni probabilità un rinvio della sua trattazione avrebbe prodotto migliori esiti, anche e soprattutto appannaggio della maggioranza governativa e dell’assemblea locale.

TERRENI EX ECA: DOTOLI (FI) PROPORRÀ REFERENDUM POPOLARE SUL LORO UTILIZZO

Sono passati a maggioranza, ma non senza accenti critici da parte delle opposizioni, le modifiche e le integrazioni al Regolamento per l’esercizio di attività commerciali su aree pubbliche e la revisione dei rapporti con gli affittuari dei fondi rustici di proprietà dell’Ente Comune e rivenienti dall’ex Ente Comunale di Assistenza (ECA). Su quest’ultimo punto, Pasquale Dotoli (FI), ha annunciato che proporrà un referendum popolare sull’utilizzo di quel patrimonio fondiario, in seguito alla rivisitazione dei canoni di fitto, da poco proposta e licenziata in sede consiliare.

SCINTILLE ANCHE NEL FINALE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONI

Scintille, nel finale verso la mezzanotte, dopo il no della maggioranza alla proposta di Dino Del Gaudio, tesa a rinunciare a tutti i gettoni di presenza per le Commissioni Consiliari, oltre a quelli già annullati per volontà della Giunta e dei consiglieri comunali dell’esecutivo Tutolo. La votazione sul relativo regolamento ha fatto segnare: 14 no, 9 sì e un pronuniciamento di astensione. Per il bilancio di previsione sul 2014, invece, c’è sempre tempo, almeno fino alla scadenza massima di metà ottobre. Anche in quel caso si aspettano accuse, filippiche, invettive, catilinarie. E chi più ne ha più ne metta. La città attende sempre di capirci qualcosa.

(Costantino Montuori)
 

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic