banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
Freelance       Pubblicata il
VIDEO


'Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri'


Descrizione

“Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri”
FOGGIA PROTAGONISTA DELL’ULTIMA TAPPA 2018

La tappa foggiana del Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” ha confermato le grandi potenzialità di questo territorio, con interessanti possibilità di espansione sui mercati stranieri per le produzioni e i servizi delle imprese pugliesi.

La proficua collaborazione tra istituzioni governative, organizzazioni private delle imprese e principali rappresentanti del mondo economico e finanziario, rende oggi possibile un’azione pianificata per affrontare e sostenere il processo di esportazione, per conoscerne approfonditamente le dinamiche e le opportunità, per progettare un’azione strategicamente efficace e duratura.

L’evento odierno, più concretamente finalizzato agli incontri tra imprese ed esperti e consulenti, è stato appositamente concepito per favorire una partecipazione attiva, per acquisire strumenti e conoscenze utili a sfruttare quelle opportunità - di tipo orientativo, consulenziale, finanziario - che sono messe a disposizione del mondo produttivo per vincere la sfida della globalizzazione ed esportare con successo.

A introdurre i lavori sono stati Giuseppe De Filippo– Vice Presidente Camera di Commercio di Foggia e Giorgio Mercuri – Presidente Confcooperative Foggia.
“Il potenziamento dell'export può rappresentare la chiave di svolta per la crescita economica e produttiva della nostra provincia, un territorio fortemente vocato alle esportazioni del manifatturiero agroalimentare. Come Camera di Commercio di Foggia abbiamo sempre sostenuto azioni e interventi a supporto dell'internazionalizzazione delle nostre imprese. I dati positivi che riscontriamo (+8,6% nel primo semestre 2018) sono il segnale che la strada intrapresa è quella giusta. In questo senso la collaborazione con ICE, con l'ospitalità dell'ultima tappa 2018 del Road Show promosso dal MISE, rappresenta un tassello importante di questa strategia”, ha dichiaratoDe Filippo.
“Il sistema cooperativistico è stato da sempre interessato a nuovi Mercati, essendo all’origine del prodotto italiano, e dunque esportatore dell’eccellenza del Made in Italy. Ma per far questo sono essenziali la Conoscenza, la Formazione e le Risorse, strumenti che l’ICE mette a disposizione per garantire e supportare, in maniera professionale, le aziende che intendono incidere sui mercati esteri. E la giornata odierna a Foggiaè la conferma dell’interesse che l’Agenzia ha nei confronti del territorio pugliese e limitrofo, per motivare le nostre imprese alla esplorazione e collaborazione con nuovi ed importanti territori oltre la nostra penisola”, ha commentato Mercuri.
La panoramica sullo scenario internazionale è stata offerta da Claudio Colacurcio – Prometeia Specialist, che ha portato un’analisi molto approfondita sulle dinamiche delle nostre esportazioni, confermando i buoni risultati ottenuti, pur insistendo sulla necessità di concentrarsi sul potenziale inesplorato dei grandi mercati e sulle possibilità di crescita grazie all’e-commerce.
Tiziana Vecchio – Ufficio Relazioni Internazionali, Direzione generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Ministero dello Sviluppo Economico ha guidato la moderazione dei contributi dei rappresentanti di ICE-SACE–SIMEST, commentando:“La Cabina di regia dell’11 settembre 2018 ha condiviso i principali obiettivi sui quali orientare l’azione a sostegno dell’internazionalizzazione del sistema economico per il 2019, con un focus costante sull’incremento delle misure di intervento nei canali digitali e a quelle volte a favorire l’internazionalizzazione dell’industria creativa e culturale. Sarà rinnovato e potenziato il Piano Export Sud in ragione dei risultati già raggiunti con il duplice obiettivo di aumentare la quota di export italiano generata dalle imprese del Mezzogiorno, ed estendere la base degli esportatori abituali. Nel Piano Export Sud è prevista la realizzazione di un programma potenziato di attività rivolte a PMI, startup, consorzi industriali, reti d’impresa, incubatori e parchi tecnologici”.

“Il sostegno alle imprese è sempre più al centro delle attività di diplomazia economica ed è uno degli ambiti nei quali la Farnesina ha sviluppato azioni e servizi mirati volti a sostenere i processi di internazionalizzazione delle imprese italiane”- ha dichiarato Antonella Fontana, Vicario Ufficio Internazionalizzazione delle imprese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. “Un patrimonio di conoscenze e di professionalità che intendiamo mettere a disposizione delle aziende di questo territorio nella consapevolezza che vi siano ancora ampi margini per migliorare la competitività della regione e crescere sui mercati esteri.Se siamo qui oggi è anche per ricordare alle aziende che per raggiungere questo traguardo è utile avvalersi del sostegno delle Istituzioni e usufruire di tutti gli strumenti messi loro a disposizione. In questo quadro, la Farnesina e la rete di oltre 200 tra Ambasciate e Consolati nel mondo forniscono un sostegno che può rivelarsi decisivo per le imprese sia nella fase di avvio che in quella di consolidamento della presenza internazionale-ha aggiunto Fontana –in particolare attraverso la condivisione con gli operatori delle informazioni strategiche sui mercati esteri di cui dispongono e al loro accompagnamento istituzionale in tutte le occasioni di contatto con le autorità locali”.
Gli strumenti di supporto all’internazionalizzazione sono stati presentati da Francesco Alfonsi–Dirigente Ufficio Servizi alle Imprese ICE-Agenzia e Rossella Zurlo – per SACE SIMEST - Gruppo CDP – Account Manager Puglia.

Alfonsi in particolare ha sottolineato che "quella di Foggia è stata la 8^ ed ultima tappa del Roadshow nel 2018 per l'internazionalizzazione, la 61^ del progetto voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e realizzato con la collaborazione di organizzazioni territoriali e di rappresentanza delle imprese italiane.Oltre 120 le aziende partecipanti a questo Roadshow - che ha visto la Camera di Commercio di Foggia e Confcooperative Foggia nel ruolo di partner prioritari - tra aziende di produzione, servizi, commercio ed intermediazione, che hanno potuto incontrare le organizzazioni presenti, consentendo ad Agenzie come ICE, SACE e SIMEST di fornire aggiornamenti sugli strumenti pubblici e privati a sostegno dell'internazionalizzazione: servizi di assistenza, promozione, formazione, prodotti e servizi assicurativi e finanziari.
Tra le aziende che hanno partecipato a questo Roadshow, i principali settori rappresentati sono stati: l'agroalimentare, il tessile e l’abbigliamento, l’arredamento, il chimico, l’ambiente e l’elettronica/informatica. Molte di esse sono imprese globali, presenti su mercati tradizionali come l’Unione Europea ma anche nel continente americano e asiatico; vanno incoraggiate ad espandere la loro presenza in quei paesi dove il potenziale di crescita è maggiore.
Ad oggi con il progetto Roadshow, nel quinquennio 2014-2018, abbiamo coinvolto oltre 8.000 aziende e organizzato quasi 13.000 incontri con tutti i partner, 2.000 dei quali con ICE, che definisce con le aziende piani di formazione e assistenza personalizzati. I risultati sono positivi: nel solo 2017, il 94% delle aziende che si sono sedute ai tavoli ICE durante il Roadshow continua la relazione usufruendo di servizi dedicati all’internazionalizzazione, di formazione o di ricerca di un partner estero".

“Export e internazionalizzazione costituiscono una leva fondamentale di crescita per le aziende del Paese perché permettono di intercettare mercati che presentano ancora molte opportunità di business. Le imprese pugliesi che vogliono affacciarsi e crescere sui mercati internazionali possono trovare in SACE e SIMEST - che insieme costituiscono il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti - un partner solido, in grado di sostenerne i piani di sviluppo all’estero attraverso un’ampia gamma di prodotti assicurativi e finanziari. Nei primi sei mesi del 2018, grazie al nostro ufficio di Bari, abbiamo già mobilitato circa 130 milioni di euro a sostegno dei progetti di export e internazionalizzazione delle aziende di questa regione”, ha dichiarato SACE SIMEST.

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all'ICE-Agenzia, a SACE e a SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere, Rete Imprese Italia, Alleanza delle Cooperative italiane e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
Il progetto del Roadshow continuerà anche nel 2019 con altre 8 tappe, a breve il calendario dettagliato sul sito www.roadshow.ice.it

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic