banner esposizione Tg Politica




News       Pubblicata il
NEWS


Paesaggi, Paesi, Persone. Lubenemio


Paesaggi, Paesi, Persone. Lubenemio

Paesaggi, Paesi, Persone. Lubenemio.
Programma
Iniziativa culturale inserita nel calendario dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 e promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali. Paesaggi, Paesi e Persone saranno raccontati in un momento di memoria storica partecipata, in cui lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale, dove la storia condivisa diventa un promemoria di responsabilità sociale. Liberamente ispirato dalle parole di Matteo Salvatore e dagli spazi di Marcello Pirro. Felicemente contaminato dalla poesia della paesologia, Lubenemio propone alla persona l’adozione collettiva del suo paesaggio storico per rafforzare un comune senso di appartenenza e promuovere un comune senso di responsabilità. Lubenemio, storie e parole per la cura del nostro patrimonio:
dove il passato incontra il futuro.
15 dicembre, sabato
ore 18.00
Apricena - La Piazza (centro storico)
Narrazioni condivise
La passeggiata paesologica
tra i vicoli del paese accompagnati da
Franco Arminio paesologo
accompagneranno la narrazione
i canti di Domenico Carducci e Michele Cerrone
e i racconti di Feliciano Stoico, Giuseppe Luca Tartaglia, Angelo Cavallo
ore 20.30
Apricena - Trattoria da Nonna Peppina
Letture a cena in trattoria
Resteranno i canti
presentazione del libro e
incontro con Franco Arminio
accompagneranno la narrazione
i canti e i racconti di Max Manfredi
e i piatti di Mariagrazia Ferrandino
Franco Arminio, è nato e vive a Bisaccia, in Irpinia d’Oriente. Ha pubblicato una ventina di libri. Ricordiamo,
tra gli altri, Vento forte tra Lacedonia e Candela (Laterza), Terracarne (Mondadori), Cartoline dai morti
(Nottetempo), Geografia commossa dell’Italia interna (Bruno Mondadori), Cedi la strada agli alberi
(Chiarelettere), Resteranno i canti (Bompiani). Si occupa anche di documentari e fotografia. Come
“paesologo” scrive sui giornali e in rete a difesa dei piccoli paesi. Ha ideato e porta avanti La casa della
paesologia a Trevico e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano. Secondo Roberto Saviano è “uno dei poeti
più importanti di questo paese”.
Max Manfredi, sulle scene da trent’anni, è cantautore, scrittore, uomo di teatro. Fabrizio De André, che ha
voluto cantare una sua canzone nel disco “Max”, disse di lui: “è il migliore di tutti“. Secondo Roberto
Vecchioni è “uno che non posso nemmeno limitare con il termine di cantautore“. Max ha pubblicato sei dischi
e quattro libri e vinto numerosissimi premi e targhe, fra cui una targa Tenco per il miglior disco dell’anno,
“Luna persa”, nel 2009. Oggi vive nel quartiere di Sturla, a Genova, città dov’è nato.
16 dicembre, domenica
ore 10.00
San Nicandro Garganico
ASP “Dr Vincenzo Zaccagnino”
Letture in Masserie
Cedi la strada agli alberi
Presentazione del libro e
incontro con Franco Arminio
tra gli olivastri del paesaggio storico
del Feudo di Belvedere
ore 11.00
San Nicandro Garganico
ASP “Dr Vincenzo Zaccagnino”
Belvedere, un manifesto per la tutela del paesaggio
Un percorso di condivisione dei valori
del paesaggio per promuovere
la costituzione informale di un Comitato di sostegno
alla proposta di candidatura del
Paesaggio Storico del Feudo di Belvedere
al Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali,
delle Pratiche Agricole e Conoscenze
Tradizionali del Ministero delle politiche
agricole, alimentari, forestali e del turismo.
Il Paesaggio storico del Feudo di Belvedere
La proposta di candidatura promossa da:
Azienda di Servizi Pubblici alla Persona “dr. Vincenzo Zaccagnino”
Ente Parco Nazionale del Gargano
Comune di Poggio Imperiale
Comune di San Nicandro Garganico
Comune di Lesina
Comune di Apricena
Università di Foggia
viene approvata nel mese di luglio del 2018 dal
Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo.
La significatività dell’area è legata alla persistenza storica dell’impianto rurale del tenimento di Belvedere,
che vede permanere integra, per più di otto secoli, la struttura del fondo rustico attraverso gli elementi
agrari che lo compongono continuando a privilegiare il bosco di olivastri ed il pascolo.
Introduce e modera, Patrizia Lusi, Presidente Asp “dr. Vincenzo Zaccagnino”
presenta il paesaggio, Feliciano Stoico, Archeologo responsabile del dossier di candidatura
Sono stati invitati a partecipare i rappresentanti istituzionali degli enti promotori
e gli stakeholders del territorio.
Coordinamento organizzativo:
Franco Armino, Luca Carbone, Angelo Cavallo, Giuseppe Di Perna, Mariagrazia Ferrandino,
Augusto Ferrara, Gianni Giovanditti, Iaculano Leonardo, Michele Limosani, Patrizia Lusi, Max Manfredi,
Giovanna Pirro, Luigi Pirro, Stefano Starace, Feliciano Stoico, Giorgio Tantimonaco,
Giuseppe Luca Tartaglia, Enza Tenace
Fotografia:
Enza Tenace
Paesaggi, Paesi, Persone è un progetto ideato e curato da Feliciano Stoico
in collaborazione con:
Azienda di Servizi Pubblici alla Persona “Dr Vincenzo Zaccagnino”
Centro Studi per il Medioevo di Capitanata e Mezzogiorno d’Italia
La Casa della Paesologia
e.Laboratorio P.A.C.
Trattoria Da Nonna Peppina
La Tasca di Apricena
Il progetto è supportato da:
Cantine Le Grotte
Canali Marmi
Nar.Marmi srl Gruppo Stilmarmo
Vi.Me.Fra Marmi srl
Minerva Multiservice srl
Luoghi della narrazione:
1 Strada Mariani (Corso Generale Torelli, 90)
Trattoria da Nonna Peppina
Punto di partenza e di arrivo della passeggiata paesologica
2 For° la Croc° (Piazza dei Mille)
Largo della Croce
Marcello Pirro, l’artista (XX secolo)
3 a Kiazz° d’ San Francesk° (Via Vincenzo D‘Alessandro)
Vico Giammario
Matteo Salvatore, il cantautore (XX secolo)
4 a Kiazz° ‘u Forn° (Via prof. Carlo Luigi Torelli)
Vico Forno
Antonio Di Biase, il fornaio (XVIII secolo)
5 a Kiazz° ‘u Signor° (Via IV Novembre)
Strada del Signore
Felice Stoico, il bracciante (XVIII secolo)
6 a Kiazz° (Corso Garibaldi)
Porta del Palazzo
Bartolomeo de Precina, il mastro massaro (XIII secol

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic